#OLTRE LA MIA VISIONE

L’Università deve essere un luogo di scambio e di crescita
per tutti coloro che la vivono.
All’avanguardia, internazionale, interdisciplinare e sostenibile.

LE KEYWORD DEL MIO

Programma

#Oltre gli ostacoli

L’Università che ho in mente deve esser un luogo all’avanguardia nelle politiche di benessere organizzativo.
Cercherò di creare un ambiente di lavoro accogliente per gli studenti, i docenti e il personale tutto. Lavorerò per rimuovere gli ostacoli (anche fisici) che impediscono la piena realizzazione di ciascuno nel proprio ambiente lavorativo. In linea con questa visione, mi impegnerò a sostenere le attività volte a creare momenti di aggregazione nel dopo-studio e dopo-lavoro.

#Oltre i confini

Desidero continuare nel percorso di internazionalizzazione intrapreso, che ha permesso ad un sempre maggior numero di studenti di effettuare con successo un’esperienza di studio o di stage all’estero. In linea con questo, ritengo fondamentale incrementare l’attività didattica in inglese o altra lingua, in coerenza con gli obiettivi formativi anche continuando con l’azione Visiting Professor che deve diventare prassi ordinaria nella programmazione didattica.

È necessario potenziare la capacità di tutti i Dipartimenti di attrarre finanziamenti nazionali e internazionali. Le strutture a supporto delle attività di internazionalizzazione saranno potenziate, con azioni mirate di formazione al personale tecnico, amministrativo, bibliotecario e CEL. Il Centro linguistico di Ateneo deve avere piena capacità di lavoro.   

#Oltre la didattica tradizionale

La didattica dovrà trasmettere ai giovani le conoscenze di oggi e le competenze necessarie per prevedere e governare le trasformazioni di domani. Tutto ciò implica una maggiore enfasi sul sapere integrato e interdisciplinare e sulla capacità di gestire situazioni complesse.
La didattica dovrà essere un sapiente esempio di contaminazione fra aree umanistiche e scientifiche e fra strumenti didattici tradizionali e innovativi. 

#Oltre i percorsi

La proiezione culturale dell’Ateneo all’esterno è già un dato di fatto. In questo, lo sforzo dei singoli e dei Dipartimenti è encomiabile. È mia intenzione valorizzare ogni singola azione, anche attraverso un piano strategico di comunicazione. Mi impegnerò affinché il dialogo con le altre istituzioni del territorio si trasformi in un’azione sinergica volta alla crescita culturale e scientifica della regione.

#Oltre l’entropia

L’Università che ho in mente deve essere in equilibrio con l’ambiente e mi impegnerò ad incrementare la sostenibilità delle sue attività e mitigarne l’impatto. Deve essere, inoltre, un esempio di armonia fra discipline e culture e porsi all’avanguardia nella conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e nella cultura di non discriminazione e della parità di genere.

Scarica il Programma Elettorale completo

Invia il tuo contributo al Programma Elettorale