La mia attività da Delegata

Grazie ad un articolato insieme di azioni, ciascuna delle quali ha richiesto un complesso iter burocratico ed organizzativo,
l’Università di Perugia è stata la prima, nella classifica del CENSIS, in tre anni su cinque, per l’indicatore
“Internazionalizzazione”, a livello nazionale, tra i “Grandi Atenei”. L’agenzia nazionale Erasmus+ INDIRE ha sempre valutato
“eccellenti” le attività e modalità operative dell’Ateneo in termini di mobilità internazionale, per cui il finanziamento, per la
sola Azione 1-KA03 – mobilità in uscita, è passato da circa 824.000 euro nel 2014 a quasi 1.280.000 nel 2017, con una crescita
del 55 percento, che si è riflessa anche in un incremento dei finanziamenti ministeriali dedicati alla mobilità studentesca.

Tutto ciò è stato possibile grazie alla collaborazione del personale tecnico (dell’Area Relazioni Internazionali e di altre
strutture), al supporto dei Delegati di Dipartimento e dei Delegati del Rettore e alla disponibilità di altri colleghi.

2018

  • Partecipazione alla conferenza della European Association for International Education (EAIE, Ginevra, 11-14 settembre), con stand proprio.

  • Supervisione alla organizzazione della International Staff Week (Perugia, 15-19 ottobre).

  • Partecipazione alla riunione della European University Alliance (EUA, Coventry, 5-6 novembre).

  • Elaborato primo Bando per la mobilità in entrata, per ricercatori e docenti, da Università e centri di ricerca in Paesi della sponda sud del Mediterraneo.

  • Elaborato primo Bando per la mobilità in uscita di docenti e ricercatori all’interno degli accordi quadro con finalità didattiche e di ricerca.

2015/2017

  • Revisionato il Regolamento Erasmus per la mobilità docenti, studenti e personale TAB e CEL.
  • Elaborato Regolamento per Visiting Scientist, nelle due categorie di Professor e Researcher, modificato nel 2018, che mediante sette procedure di selezione ha permesso di invitare a Perugia, nei tre anni 2016-2018, ben 122 ospiti stranieri, per attività didattiche e per elaborare progetti di ricerca.
  • Elaborato con UNISTRANIERI un accordo per la Cina, allargato poi nel 2016 a tutto il mondo, per il riconoscimento di crediti formativi per facilitare iscrizioni dall’estero, e per una maggiore collaborazione nella promozione all’estero.
  • 2015 – 2018: in collaborazione con la Prof. Marinozzi, Delegata Erasmus del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, organizzato quattro edizioni del concorso fotografico “Perugia, lasciati ricordare”, riservato agli studenti incoming, con successiva mostra nella sala “Santa Maria della Misericordia”, in via Bonazzi, tenuta aperta 10 giorni in corrispondenza di Umbria Jazz. Sala e due premi concessi dal Comune di Perugia.
  • 2015-2019: organizzato annualmente due edizioni dell’International Student Welcome Day, a ottobre e febbraio, per accogliere adeguatamente gli studenti incoming.
  • Introdotta, con apposito regolamento, la figura del “Buddy”, ovvero di uno studente esperto in ogni Dipartimento, con già una esperienza Erasmus all’estero, che aiuti sia gli studenti italiani in uscita, sia gli stranieri in arrivo; bandi nel 2016, 2017 e 2018.

2014

  • Elaborato il Regolamento per l’accesso alle residenze a New York, con tre scadenze all’anno, partecipando poi al Consiglio Scientifico, al Consiglio Direttivo e al Comitato di Gestione di H2CU, l’Honour Center of Italian Universities – il consorzio che gestisce tale struttura. Negli anni 2014-2018 hanno usufruito di tale possibilità 52 laureandi, neolaureati e docenti, per periodi tra uno e tre mesi.
  • Elaborato nuovo format del proforma degli accordi quadro, con versioni in più lingue
  • Partecipato a UNITOWN, assemblea delle Città Universitarie, con propria relazione.
  • Organizzato l’evento GLOBE, in collaborazione con ISPI – Istituto di Scienze Politiche Internazionali.
Scarica “La mia attività da Delegata” completa